Amiata Crete Senesi Chianti Val d'Elsa Val d'Orcia Val di Chiana Val di Merse Val d'Arbia Siena
 

 

 

 

 

 

 

La Val di Merse, dall'economia della foresta, legna e carbone, alle miniere di pirite, rame, ferro e piombo delle vicine Colline Metallifere - tra ville, castelli e abbazie -  in una continuità della natura, di altissima qualità ambientale. Qualità ambientale segnalata, nei suoi corsi d'acqua - Merse e Farma - dalla presenza di granchi di fiume e tritoni alpestri e dall'intatta macchia mediterranea composta da querce e castagni, lecci e sughere, corbezzoli e lentischi, abitata da cinghiali, caprioli, tassi, istrici, faine e donnole. Dal fiume al bosco non c'è soluzione di continuità.

Il lavoro dell'uomo ha fatto della Montagnola un miracolo di ambiente, dove nel corso dei secoli alle peculiarità naturali - le cave di marmo giallo che hanno adornato le cattedrali di Siena, Firenze e Orvieto, le forme carsiche di grotte, gole, doline, praterie rocciose e le ricche formazioni vegetali - si sono affiancati, in perfetto equilibrio, i ricami architettonici dei borghi, dei castelli, dei monasteri, delle pievi e dei casolari più o meno nascosti in un mare di verde mediterraneo.

 

 

 

 

 

I Comuni

Chiusdino

Monticiano
Murlo
Sovicille

 

Il Territorio

La Val di Merse

 

 

 

Riserve Naturali

Alto Merse

Basso Merse
Farma
La pietra
 

Abbazie e Chiese

Abbazia di San Galgano

Pieve di Ponte allo Spino
S. Giovanni B. a Pernina

 

 

Castelli e Rocche

Castello di Tocchi

Castello di Crevole
Castello di Torri
San Lorenzo a Merse
Castello di Frosini
Castello di Celsa

I Sapori

La Cinta Senese

 

 

 

 

 

 

Le Acque

Bagni di Petriolo