Il centro storico di Pienza, il 16 maggio scorso, ha ospitato il passaggio dell'82ma edizione della Mille Miglia.

Provenendo da Radicofani, l'edizione 2009 della Mille Miglia, storica gara automobilistica, che dal 13 al 17 maggio ha regalato cinque giorni intensi di emozione, ha fatto tappa a Pienza.

 

  Mille Miglia: percorso dell'82ma edizione.

 

 

 

La "città ideale", una terrazza che si apre sulla Val d'Orcia dove l'occhio insegue un mare di grano in un affresco vivo d'infinite percezioni.

 

Dice proverbio: "nelle botti piccole c'è il vino buono", a Pienza ci si trova anche il formaggio.
Qui, dove la geometria si fa poesia, anche l'umile cacio non può esimersi dal tendere al sublime, trasformandosi in un gioiello, rara delizia dei sensi.
Il raffinato pecorino di Pienza all'apparenza può sembrare pecorino comune, tondo, liscio, la buccia bianca, la pasta giallina ma, già all'aroma, il nostro formaggio svela una personalità tutt'altro che ordinaria, diffondendo un avvolgente aroma di vinaccia, tannino e legno stagionato.
Nasce povero, da latte di pecore di razza sarda allevate allo stato semibrado, seguendo la normale trafila: pastorizzazione, coagulazione e rottura della cagliata che, acidificata e spurgata, è salata a secco. Ma ecco il colpo di scena: come nelle favole, il nostro umile cacio, rinchiuso per tre mesi in una "barrique" impregnata di nobili essenze, ne esce trasformato in un principe.

Infine, per lasciare Pienza con la bocca dolce, è necessario cercare nelle sue botteghe gli "ossi di morto". Niente di macabro, si tratta di biscotti tipici del Senese fatti di farina, lievito, zucchero, albume e mandorle (simili perciò nella composizione ai "brutti boni" di Prato e Pistoia), noti anche col nome di "stinchi di morto" datogli nel Grossetano, dove talora si aggiunge profumo d'anice e, per la precisione, al nome corrisponde l'aspetto. Qui a Pienza, invece, la forma è grezza, tondeggiante: l'impasto è lavorato in grossi cordoni tagliati a tocchi di 2-3 cm, appiattiti e cotti in forno.

                                                                  1000 Miglia: immagini dell'edizione 2009